Su di me

Mi chiamo Noémie e c’è una piccola voce dentro la mia testa. Sa sempre tutto e mi consiglia dolcemente – mi ordina – cosa fare.
Non posso dire di averle sempre dato retta, né di aver sempre saputo che ci fosse. Però sa farsi sentire, per spingermi sempre più avanti. Anche quando arranco, soprattutto quando arranco.

Mi accompagna ormai dal 2011, o meglio, mi sono accorta della sua presenza nel 2011, e da allora scopriamo insieme cose nuove ad ogni passo.
Da futura avvocatessa, sono diventata operatrice olistica specializzata in gestione naturale della fertilità e sostegno olistico della fertilità!
Ed è proprio vero che ci vuole poco a cambiare strada quando hai trovato quella giusta, anche se seguivi quella precedente con passione e convinzioni. E’ come un’onda che ti travolge e ti lascia sulla spiaggia, con i capelli pieni di sabbia e sale incollati sul viso, ma non riesci a non sorridere.

C’è chi la Via l’ha trovata subito, chi l’ha trovata appena in tempo e chi la cerca ancora. E a volte serve soltanto un piccolo aiutino per aprire gli occhi.
Io mi sono innamorata. Innamorarmi mi ha resa consapevole della mia impermanenza, mi ha fatto scoprire la voglia – la necessità – di vivere qui ed ora, di vivere bene, di essere felice. Innamorarmi mi ha fatto scoprire la mia capacità di trasmissione, che finora era rimasta in disparte, nascosta nell’ombra della mia inesauribile sete di sapere.

Il mio percorso personale verso una naturalità felice mi ha portata ad approfondire il tema della fertilità.

A 17 anni, ho cominciato a prendere la pillola perché avevo avuto una cisti ovarica funzionale due anni di fila. Dopo 5 anni,  ho detto basta agli ormoni di sintesi ed ho scelto di sperimentare la spirale di rame. Nonostante una posa quasi indolore, la nostra convivenza è stata breve; dopo soli 2 mesi il mio corpo ha deciso che questo ospite era indesiderato e lo ha buttato fuori. Poteva essere una disavventura eppure è stata una vera opportunità che ha permesso al metodo sintotermico di entrare a far parte della mia vita per offrirmi tante cose!
Riscoprire i miei ritmi, il modo in cui mi evolvo nel corso del mio ciclo, il piacere dei corpi che si uniscono senza temere una gravidanza. E soprattutto, questa fiducia intima e profonda in me stessa, nella capacità del mio corpo di comunicare e nella mia capacità di capirlo.

Non c’è voluto molto per decidere di combinare tecniche alternative naturali e metodo sintotermico per permettere alle donne di capire il proprio ciclo mestruale e di coltivare la propria fertilità.
Propongo così un approccio olistico – in cui corpo, mente e spirito sono presi in considerazione – per accompagnare le donne a prendersi cura della loro ciclicità.